Assemblea 2013: Ecco i Risultati!



Si sono svolti nel fine settimana dal 15 al 17 Marzo 2013 i lavori assembleari di A.S.C.I. – Esploratori d’Italia. L’adunanza, densa d’impegno, segna una svolta decisiva per l’associazione.
Infatti, com’era in agenda, gli aventi causa hanno lavorato, come prima e fondante questione da cui scaturiscono tutte gli altri soggetti e attività, attorno alle revisioni statutarie proposte dal Consiglio Direttivo Nazionale. Tale processo si è reso necessario a fronte del nuovo ordinamento di cui si è dotata la Scuola Nazionale Formazione Capi (SNFC).
Infatti, con decorrenza immediata, dopo l’unanime approvazione, al fine di avere un'unitarietà metodologica, di stile e comportamentale all’interno dei singoli Gruppi, l’associazione stabilisce che tutti i propri Capi Unità debbano avere il brevetto WB conseguito per la branca nella quale si presta servizio. Tale Brevetto costituisce il solo titolo abilitante al “mestiere” di educatore, ovvero di Capo Unità.
Parimenti gli altri livelli di Brevetto rappresentano elementi formativi graduali che intermezzati da periodi di “tirocinio” specifici e definiti, costituiscono prerogativa, ovvero condizione necessaria e insostituibile, per accedere ai successivi livelli di formazione.
Iniziando dunque dal Campo di Formazione Metodologica di Base, transitando verso il Campo cosiddetto di 1° Tempo, il cui titolo specifico è quello di Assistant Master, e che costituisce elemento unico e abilitante all’esercizio della funzione di Aiuto Capo, si potrà arrivare al conseguimento del Brevetto WB dopo un minimo di 4 anni di permanenza in servizio attivo, di tirocinio e formazione continuativa. Così pure un eventuale Brevetto di 3° Tempo che qualifica e sancisce che Capo WB diventi un A.L.T. – Assistant Leader Trainer, cioè Istruttore della SNFC e che consente dunque l’iscrizione all’albo degli istruttori istituito in associazione, occorrono almeno 6-7 anni di servizio attivo e di formazione continuativa.
Infine, l’assemblea, cogliendo l’analisi effettuata dai membri del Comitato Scuola Capi, ha anche stabilito che entro il 2017 tutti i Gruppi siano normati e che dunque tutti i Capi e Aiuto Capi abbiano i relativi livelli di Brevetto qualificanti all’esercizio della funzione ricoperta.
Inoltre l’assemblea ha approvato anche l’articolazione annuale e predefinita dei Campi Scuola di Formazione, nonché della “location” e della logistica e che rende, finalmente, indipendente tutta l’attività formativa proposta dalla Scuola dal numero degli allievi.
In definitiva l’associazione, volendo rendere finalmente concreti i propri storici convincimenti di autonomia dell’attività formativa offerta dalla SNFC rispetto alle attività associative, sceglie di responsabilizzare ciascun allievo, futuro Capo, in modo tale che sia quest’ultimo, nella piena consapevolezza, a scegliere, quando in possesso dei requisiti richiesti, il momento in cui aderire all’attività formativa di proprio interesse.
L’assemblea unanimemente si è espressa positivamente approvando sia le variazioni allo Statuto – per il quale si è proceduto a immediato nuovo deposito presso l’Agenzia delle Entrate – che il nuovo Regolamento della Scuola Nazionale Formazione Capi.
A seguire l’assemblea è stata chiamata alla verifica – articolo per articolo – delle Norme Direttive e relativi Cerimoniali di Branca.
I lavori pressanti e gravosi e che hanno impegnato i partecipanti a lavorare anche fino a notte tarda, sono stati sottolineati da un lungo e caloroso applauso scout che ha salutato la nuova e definitiva veste normativa di ASCI – Esploratori d’Italia che da oggi regolamenta nello stile, sia nell’attuazione metodologica, come in quella comportamentale, di tutti i propri Gruppi indipendentemente dall’area geografica nazionale.
Ovviamente l'intera attività  è a disposizione di quanti sono interessati nell'apposita sezione "documenti e download" del sito internet associativo.

Il verbale Assembleare, è pubblicato nella sezione "Download" riservata solo ai Capi Gruppo.

Copyright©2000 - 2017 A.S.C.I. . design by FreddOnLine