Africa e Scautismo



Dopo tutti gli incontri svolti finora dal contingente Italiano per l’Africa  Jamboree del 2012, eccoci qui riuniti a Roma sotto un'unica FRATELLANZA SCOUT per continuare la preparazione di questo grandissimo evento.

L’incontro con gli altri fratelli scout è stato molto cordiale, a ricevere tutti i fratelli scout era presente Mario Bianco, il segretario dell'associazione del contingente italiano. L’evento si è aperto nella sala antecedente la sala conferenza dove era esposta una ricchissima mostra (distintivi, fibbie  e prime pagine di giornali) rappresentanti tutta la storia scautistica dell’Africa realizzata dall’Associazione Italiana Collezionisti Scout.

Ad accompagnare la mostra un gruppo di ragazzi che attraverso la loro musica rievoca i suoni della tipica atmosfera dell’Africa, quell’atmosfera che la prossima estate avremo l’onore di affrontare insieme.

Dopo una breve attesa, è iniziata la conferenza tenuta dal Dott. Ole Jacobsen (presidente di Africa Jamboree 2012). Attraverso la visione di video e di Slides illustrative ha spiegato esaustivamente tutti i punti chiave e le attività riguardanti il jamboree.

La sicurezza del Jamboree è stata affidata sia ai militari che alla polizia locale nonché ai rover del luogo che svolgeranno la classica ronda.

 

Per quanto riguarda la comunicazioni, è stata prevista un rete wifi alla quale tutti potranno liberamente accedere; attrezzatissimi anche sotto il profilo telefonico in quanto loro stessi doteranno i ragazzi di sim card vodafone con la quale potranno chiamare il campo in caso di emergenza.

Molte sono le attività offerte nel jamboree, tutte nel segno dell’amicizia della pace e del reciproco rispetto.

 

Le attività saranno diverse per ogni branca e divise in tre gruppi:

Attività scautistiche “classiche”, Attività avanzate come lo Jota, Joti, Attività locali come il teatro etc.

 

La sicurezza dell’evento è stata affidata sia ai militari che alla polizia locale nonché ai rover del luogo che svolgeranno la classica ronda.

Per quanto riguarda la comunicazioni, è stata prevista un rete wifi alla quale tutti potranno liberamente accedere; attrezzatissimi anche sotto il profilo telefonico infatti nel campo , sarà possibile acquistare al costo di 1,50€ circa una sim card della vodafone con la quale sarà possibile chiamare a tariffe vantaggiose.

 

Nelle uscite e negli hike i ragazzi verranno dotati di telefoni cellulari con i quali potranno chiamare il campo in caso di emergenza, verranno sempre “controllati” da una guida del luogo e verranno anche dotati di gps.

 

Ha trasmesso una grande emozione sentire parlare il dott. Jacobsen, il quale ci ha tramandato con poche parole quanto questo piccolo evento possa essere davvero importante per l’Africa. Quanto la FRATELLANZA SCOUT possa abbattere ogni barriera creata dall’odio, dall’indifferenza e dal razzismo. 

Il dott. Ole a fine incontro ha risposto insieme al presidente del contingente italiano Giampiero Giacomel alle domande che molti dei presenti hanno posto riguardo la sicurezza, l’igiene, il cibo etc. sciogliendo così ogni sorta di dubbio.

  

per tutti i dubbi , domande o perplessità che dovreste avere, vi consigliamo di rivolgervi a:

  • www.africajamboree2012.org (sito del contingente italiano)
  • www.jamboree2012.org (sito ufficiale del jamboree)

 

N.B. qualora vogliate sostenere questo evento:  www.scoutingforafrica.it

 

Copyright©2000 - 2017 A.S.C.I. . design by FreddOnLine