Login

Eventi Associativi

There are currently no upcoming events.

Lupetti

 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  

Il metodo educativo del Lupettismo, proposto per la prima volta dal fondatore dello scautismo Robert Baden-Powell, nacque dopo il successo dello scautismo (inizialmente rivolto ai ragazzi di età più elevata), con l'intento di trasmettere anche ai bambini un'educazione retta e pragmatica attraverso strumenti semplici ma efficaci. Questi sono il gioco, l'utilizzo di un ambiente fantastico basato su una riduzione del testo Il libro della giungla di Rudyard Kipling a cui tutto viene riferito (ad esempio, i capi sono detti Vecchi Lupi, e vengono chiamati con i nomi dei personaggi del libro), la cosiddetta morale indiretta"(in cui le scelte morali vengono presentate tramite le figure dei personaggi del Libro della Giungla, e non tramite una morale diretta), e la condivisione di alcune regole basilari per una quieta e proficua convivenza nel gruppo. Si è deciso di basare la maggior parte delle attività proposte su una riduzione; una scelta mirata, effettuata tenendo conto dei molteplici aspetti formativi che permeano il libro, che unisce nella narrazione la struttura del romanzo di formazione, il confronto continuo con ostacoli e avversità, l'utilità della già citata morale per tipi. Questo metodo venne fortemente sviluppato da Vera Barclay, prima Akela d'Inghilterra, che ideò una vera e propria Legge del gruppo (Legge del Branco) e capì che un elemento fondamentale per la buona riuscita delle attività coi bambini doveva essere l'atmosfera respirata all'interno del gruppo; il primo ambiente formativo è la propria casa natale, la Barclay quindi ha coniato la dicitura famiglia felice per esemplificare l'ambiente vissuto dai fanciulli. Nei movimenti o associazioni scout cattoliche, al cui metodo ha largamente contribuito l'opera di Fausto Catani, ha particolare rilievo la figura di San Francesco d'Assisi, santo patrono e guida spirituale dei lupetti.


LE MASSIME
 

1)IL LUPETTO PENSA PRIMA AGLI ALTRI.

2)IL LUPETTO APRE GLI OCCHI E LE ORECCHIE.

3)IL LUPETTO E’ SEMPRE PULITO.

4)IL LUPETTO DICE SEMPRE LA VERITA’.

5)IL LUPETTO E’ SEMPRE DI BUON UMORE.     


LA LEGGE

1)Il Lupetto ascolta il Vecchio Lupo.
2)Il Lupetto non ascolta se stesso. 


LA PROMESSA

“Con l’aiuto di Dio prometto di fare del mio meglio:

- per compiere il mio dovere verso Dio e verso la Patria;

- per osservare la Legge del Branco e fare una buona azione a vantaggio di qualcuno ogni giorno”.

IL MOTTO 

Del Nostro Meglio

SESTIGLIE
Le Sestiglie sono, generalmente, formate da sei Lupetti, compresi il Capo e Vice Capo Sestiglia. Esse si distinguono con seguenti colori:

bianco 
grigio 
nero 
bruno 
rosso 
fulvo
pezzato 
che rappresentano le variazioni cromatiche assunte dal pelo del Lupo nel corso della propria vita.

CUCCIOLO
Il ragazzo ammesso al Branco su domanda inoltrata dai genitori viene chiamato Cucciolo. Non ha diritto ad indossare l’uniforme o di portare distintivi, né di fare il saluto e il Grande Urlo.


ZAMPA TENERA
Non appena il Cucciolo abbia dimostrato interesse e buona volontà, ed in ogni caso non prima di un mese, il Capo Branco (Akela) può autorizzarlo ad indossare l’uniforme, senza il distintivo della Promessa.


LUPETTO
Dopo non meno di tre mesi dal suo ingresso nel Branco, la zampa tenera che abbia già superato le prove sarà ammesso a pronunciare la Promessa, purché, a giudizio dei Vecchi Lupi e sentito il parere dei genitori, egli abbia dimostrato in pratica di averne compreso lo spirito. Da quel giorno può fare il saluto, il Grande Urlo e portare i distintivi: è ormai un Lupetto


LUPETTO AD UNA STELLA
Dopo almeno quattro mesi dal giorno della Promessa, qualora la Zampa Tenera abbia dimostrato la sua buona volontà, applicato nella sua vita quotidiana, al Branco e fuori, la Legge, e superate le prove prescritte, potrà diventare Lupetto ad una Stella: comincia così ad aprire il primo occhio sul mondo.

LUPETTO A DUE STELLE
Dopo almeno otto mesi dal giorno del conferimento della prima Stella, qualora il Lupetto abbia dato ampia prova di lealtà, di bontà d’animo, di disciplina, di abilità e di spirito di iniziativa, e superate le prove prescritte, potrà diventare Lupetto a due Stelle.

Ha ormai entrambi gli occhi aperti, sente vivo in sé l’amore verso Dio e vuole essere apostolo di tale amore tra i suoi fratelli.


LUPO ANZIANO

Il distintivo di “Lupetto Anziano” viene conferito al Lupetto a 2 (due) stelle che abbia conseguito almeno 3 (tre) specialità.

Tale distintivo continua ad essere portato anche dopo la salita al Riparto fino al conseguimento della 2^ (seconda) Classe.

La nomina aLupo Anziano sarà deliberata dal Commissariato Centrale su proposta documentata del Capo Branco e con il parere favorevole del Commissariato Regionale/Provinciale. 


SPECIALITA' LUPETTO 


Filename Date
La Lanterna.pdf 14/08/2011 - 20:14:42
Specialita'lupetti.pdf 14/08/2011 - 20:10:58
Il Lupettismo.pdf 14/08/2011 - 20:07:11
Divento un Lupetto - Proposta di un QdC.pdf 14/08/2011 - 20:03:29
PredeLupetti.pdf 14/08/2011 - 20:00:15
Lupetto1Stella.pdf 14/08/2011 - 19:59:43
Preghiera.pdf 14/08/2011 - 19:57:22
PromessaLupetto.pdf 14/08/2011 - 19:56:59
Lemassime.pdf 14/08/2011 - 19:56:02
LaLegge.pdf 14/08/2011 - 19:55:50

Copyright©2000 - 2017 A.S.C.I. . design by FreddOnLine